Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

giovedì 9 agosto 2018

SCAVIAMO PER TROVARE GEMME SPIRITUALI: ROMANI 1-3


Cosa avete imparato su Geova dai capitoli in programma questa settimana?



Romani 1:9  
“ Dio, al quale rendo sacro servizio con il mio spirito proclamando la buona notizia di suo Figlio, mi è testimone che non smetto di menzionarvi nelle mie preghiere…”

Geova apprezza molto quando menzioniamo altri nelle nostre preghiere. Impariamo così ad essere meno egoisti e ci sentiamo più uniti con i nostri conservi.

……………..........................

Romani 2:1
 " Perciò, uomo, chiunque tu sia, se giudichi non hai giustificazioni. Nel momento in cui giudichi un altro condanni te stesso, visto che tu che giudichi pratichi le stesse cose…”

 Non giudichiamo mai gli altri.  Ci fa bene il pensiero che tutti stiamo facendo quello che possiamo per servire nel popolo di Geova.

...........................................

Quali altre gemme spirituali avete scoperto nei capitoli in programma questa settimana?



Romani 1:14,15 
“ Io sono in debito con i greci e con gli stranieri, con i sapienti e con gli illetterati; perciò sono ansioso di annunciare la buona notizia anche a voi che siete a Roma…”

Ci sono diversi motivi per dichiarare con zelo la buona notizia. Uno di questi è che siamo in debito verso coloro che sono stati comprati con il sangue di Gesù e abbiamo l‘obbligo di aiutarli in senso spirituale. 

Non è stata fatta la stessa cosa anche con noi?

………………………………

Romani 2:28
“ Infatti non è giudeo chi lo è esteriormente, né è circoncisione quella esteriore, nella carne…”

A volte alcune dichiarazioni di Paolo potevano anche sembrare offensive per gli Ebrei, ma Paolo sapeva sempre come aggiungere poi parole concilianti ed edificanti. 

Quando dobbiamo trattare argomenti delicati con gli altri, seguiamo attentamente questo esempio. 

………………………………

Romani 3:10
Come è scritto: “Non c’è nessun giusto, nemmeno uno…”

 La tendenza a giudicare e condannare senza appello gli altri è insita in noi. Riflettere sulla nostra imperfezione non ci può fare altro che bene.