Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

giovedì 10 settembre 2015

IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO: “IL RINASCIMENTO!”


Chi si ricorda il successo avuto alcuni anni fa dal libro: “ Io speriamo che me la cavo? “

Il testo conteneva alcuni temi redatti da ragazzini dell’hinterland Napoletano e raccolti da un maestro elementare. 
Mi sono chiesto: Chissà quanti temi del genere ci saranno ancora sul web e ne ho trovati alcuni per voi. Questo per dimostrare che il Genio non si nasconde solo in un paese o in una regione. Futuri cervelloni ne abbiamo a bizzeffe. 

Speriamo che una volta cresciuti vadano da qualche parte. Insomma una fuga significativa di cervelli all'estero.

--------------------------------


TEMA:  “IL  RINASCIMENTO!”

“ Il Rinascimento è il periodo storico in cui agli uomini tornò la voglia di scrivere poesie, dipingere e fare sculture. 

In precedenza la cultura apparteneva solo ad alcuni vecchi preti che abitavano nei monasteri e che ospitavano poveri, malati e drogati. 

In quel periodo medievale l’Italia era cosparsa di boschi e la ragione era ai margini della società. 



Il più famoso Rinascimentale italiano è stato Leonardo da Vinci . Era un uomo che sapeva fare ogni cosa meglio degli altri e che sapeva tutto, persino il futuro. Inventò gli aeroplani, le automobili e la Gioconda, che fu deportata in Francia da Napoleone.

E’ famoso perché è stato il primo scienziato a dipingere un uomo intero dentro ad un cerchio e per la barba lunghissima.
Morto lui finì il rinascimento e cominciò la rivoluzione industriale fatta di auto e cavalli a motore. “

…………………………

La  stoffa da futuro giornalista è evidente dalle ricerche fatte prima di stilare l'opera:

" Nei monasteri si ospitavano anche i drogati…"

" La ragione era ai margini della società…"

" La Gioconda fu deportata in Francia…"

E per forza insisteva che non ci voleva andare!


Posta un commento