Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

giovedì 2 luglio 2020

LE RIVINCITE DELLA VITA!


La vita a volte offre delle rivincite che tu non ti saresti mai aspettata. E che tu oggi sei cambiata, forse ne faresti anche a meno. Ma prendi tutto quello che ti arriva, perché è giusto così. 
Hai preso l’amaro della vita, ti farà mai male avere anche un pochettino di dolce?

Stai sguazzando su Internet, e cosa ti capita di rivedere? La ragazza pompon, quella che guardavano tutti. Quella senza un filo di cellulite. Quella che piaceva a tutti. Bella, popolare, e tu sognavi solo di essere come lei.

E guarda quest'altra! La bellona dell’università, quella alta, magra, intelligente, quella che stava col ragazzo con cui avresti voluto essere tu. Quella che invitavano tutti quando si dimenticavano di invitare te. Dai, tutte hanno avuto i loro incubi giovanili!



Ma poi, per fortuna, le hai perse di vista. E invece di vivere di riflesso la loro vita, hai cominciato a
vivere la tua. Pensavi di essere contenta solamente per il fatto di esserti liberata completamente di loro. Che continuassero a godersi la loro vita unica e privilegiata, ma lontano da te.

Ma poi è arrivato Facebook! All'inizio hai avuto timore. Confrontare ancora una volta la tua vita con gli incubi della tua giovinezza, e perdere di nuovo in maniera clamorosa?

E invece sei venuta a conoscere cose che hanno rivalutato tutta la tua esistenza.

Hanno sposato un fallito! Hanno preso 20 chili!
Hanno due figli brutti! Il fallito le ha lasciate per una più giovane! Stanno pensando di andare a:
"C’è posta per te!"

E' ti ricordi di quella cosa di cui tu avevi sempre sentito parlare senza dargli tanta importanza e senza averci mai creduto veramente,

" La Vita è uguale per tutte! "
Ed hai alzato grata agli occhi al cielo!

.....................................

domenica 28 giugno 2020

PERCHE GLI UOMINI SONO PIU’ FELICI DELLE DONNE? (2)



La bilancia della felicità sembra pendere decisamente dalla parte dell’uomo per diversi motivi, alcuni sono già stati esposti lin un precedente post:

http://rideresalerno.blogspot.it/2014/12/gli-uomini-sono-piu-felici-delle-donne.html


Ecco alcuni altri motivi che sembrano abbastanza convincenti:

........................................

I parcheggi non si restringono quando ci vedono.

Per una vacanza di cinque giorni ci serve una sola valigia.

Possiamo aprirci tutti i barattoli da soli.

Se abbiamo un'idea, neanche tanto geniale, ci danno subito credibilità.

Se qualcuno dimentica di invitarci, possiamo comunque rimanere suoi amici.





Non abbiamo mai spalline che ci scivolano dalla spalla quando siamo in pubblico.

Non ci rendiamo proprio conto quando i nostri vestiti sono stropicciati, quindi non ci poniamo il problema.

Abbiamo la faccia sempre di un unico colore. E anche di un unico metallo: Il bronzo!

Abbiamo sempre lo stesso taglio di capelli, per anni, a volte per decenni.

Dobbiamo solo toglierci i peli dalla faccia, e possiamo anche decidere se tenerci i baffi.

Possiamo giocare con la playstation per tutta la vita, senza apparire ridicoli.

....................................

Allora è vero che gli uomini sono più felici delle donne?

.......................................



domenica 21 giugno 2020

MEDICINA IN ALLEGRIA!


Un uomo va a ritirare le sue analisi a un centro medico. 

Una piacente infermiera lo introduce nella stanza del medico che lo accoglie sorridendo e gli dice: 

<< Amico mio, devo darle due notizie, una cattiva, molto cattiva. Però c’è ne anche una bellissima. Quale desidera ascoltare prima? >>

L’uomo sbianca e dice:  << Mi dica prima quella cattiva, cosi dopo mi consolo con la buona! >> 

<< Ebbene, le rimangono pochi giorni di vita. >> 
Dice il medico.



L’uomo con un filo di voce: << E’ qual è la buona notizia? >>

E il medico compiaciuto:
<< L’infermiera che l’ha fatta entrare, l’ha notata? Quella giovane, alta, bionda? Ma come non l’ha vista? Con il fiore fra i capelli, il completo rosa, il foulard rosso? Ieri ci siamo fidanzati! >>

......................................................




sabato 20 giugno 2020

IL PIANETA TERRA STA MIGLIORANDO_


A Napoli e nella laguna di Venezia da un secolo non si vedeva un mare così cristallino. Addirittura in alcune zone di mare in Italia si moltiplicano gli avvistamenti di delfini.

In alcuni centri abitati si cominciano a vedere non solo i cinghiali, questo sarebbe scontato, si incontrano i daini, le lepri e i cervi. 

La pianura padana, l’area più inquinata d’Europa, ha visto un notevole abbattimento delle PM10, le polveri sottilissime dovute all'inquinamento che rovinano i nostri polmoni.



Il cielo non è mai stato così limpido, quasi completamente privo di traffico aereo si sta purificando.

Le enormi navi che trasportavano tonnellate di roba inutile dalla  Cina, capaci di inquinare come 50.000 automobili, ci stanno dando tregua. 

E quanti alberi in meno abbattuti, e quante terre altrimenti depredate di materie prime allo scopo di produrre tutto il superfluo di cui l'uomo si è scoperto avere bisogno.

Il Covid 19 ci sta insegnando che la nostra economia, basata sul consumo, significa la distruzione del nostro meraviglioso pianeta. 

La natura sta lentamente guarendo. È veramente disarmante constatare come la nostra malattia corrisponda alla sua guarigione. Se muore l'uomo vive la natura.

giovedì 18 giugno 2020

SALVATE IL VOSTRO MATRIMONIO!


Si avvicinava il giorno dell'Anniversario, così chiese alla Moglie se aveva il desiderio di andare in qualche posto particolare. Lei rispose:
<< Vorrei andare dove non vado da molto tempo! >>

E allora gli chiese di andare un poco in cucina!

....................................

A parte gli scherzi, io credo che se le Mogli stessero di più in cucina, si rovinerebbero meno matrimoni. Credo anche che, se le coppie, invece di bisticciarsi su chi deve comprarsi l’ultimo tipo di Smartphone o quale Reality guardarsi in televisione, si sedessero sul divano e si gustassero in pace un paio di questi cioccolatini guardandosi negli occhi, ci sarebbero meno separazioni. 

Guardatevi la ricetta e fateveli da Voi_






Un Consiglio personale, non mangiateli di sera. Io l’ho fatto. Sono stato tutta la notte con gli occhi spalancati. Una notte da Incubo!

La ricetta la trovate sempre sul miglior Blog di Cucina che io conosco! E' vero, incidentalmente è anche quello di mia Moglie! Ma anche io devo salvare il mio Matrimonio, o no?

venerdì 12 giugno 2020

TRE MOTIVI SERI PER INIZIARE UNA DIETA!


Le Diete per perdere peso, non sono una invenzione moderna. La prima dieta storica di cui siamo a conoscenza, risale al 668 a.C.  

Un atleta Greco, di nome Charmis, un duecentometrista di Sparta, raccontò, dopo una sua vittoria alla 28a Olimpiade, di essersi nutrito, durante gli allenamenti, solo di formaggio, noci e fichi secchi.

A volte però, le diete servono veramente, sono addirittura necessarie. Non se ne può proprio fare  a meno. Diciamo che sono almeno tre i motivi seri per mettersi a Dieta:

1)- Ti svegli una mattina, entri in bagno, sali sulla bilancia e…Non vedi più la bilancia! 

2) Oppure, ugualmente, ti svegli una mattina, entri in bagno, sali sulla bilancia e…  Si sfonda la bilancia!

3) Oppure, fai la prova  specchio e, riflesso, vedi qualcosa del genere…




Invece io, che non ho il problema e, quindi non sono a Dieta, oggi voglio dedicarmi ad approfondire seriamente questo tema scottante:




Quando fa freddo ci vuole qualcosa di scottante!


" Raviolini piccini, facili, e veloci! "

Per informazioni, procedimento ed altro vi rimandiamo al solito grande blog:
http://blog.cookaround.com/bricioledidolcezza/raviolini-piccini-facili-e-veloci/






mercoledì 10 giugno 2020

I VANTAGGI DELLA DISOCCUPAZIONE !


Un Uomo si reca al Comune di Napoli per sbrigare una pratica. Arriva alle quattro del pomeriggio e non trova nessuno negli uffici, neppure il Sindaco! C'è soltanto un anziano Usciere nella guardiola. 

L'Uomo chiede:  
<< Scusate, qui il pomeriggio non Lavorano? >>

L'Usciere risponde: 
<< No! Il pomeriggio non vengono, è la mattina che non Lavorano! >>

---------------------------------

Questi sono quelli che Lavorano. E poi  ci sono i Disoccupati…



 La Disoccupazione è Brutta! Ma nelle nostre Zone non è tanto brutta!

Pensate cosa potrebbe significare, che ne so, essere disoccupati a Montecarlo o a Sanremo. Città piene di Banche, strade piene di Ferrari, Bidelli che viaggiano  in Mercedes… 

Essere Disoccupati in quei posti è un vera iattura, un guaio, una cosa complicatissima.

Se abiti in queste Località, se non lavori, sei veramente nei pasticci.
Con chi socializzi? Chi ti consola? Con chi vai al Bar a giocare a carte? Dove li trovi altri nove Disoccupati liberi per la partita di Calcetto?

Solo da noi, per fortuna, si trovano buoni Amici Disoccupati, sempre disponibili, che ti fanno compagnia e che ti possono capire!

Siamo la Terra promessa dei Nullafacenti!



…………………………




martedì 9 giugno 2020

UN SAGGIO SALERNITANO_


In un tempo lontano, un imperatore Cinese convocò i più grandi saggi del suo sterminato impero. Aveva una richiesta importante. Dovevano condensargli in un libro, il più piccolo possibile, la formula più efficace per trovare pace e serenità nella sua vita.



Grandi pensatori si misero all'opera e, facendo un miracolo di sintesi delle più profonde intuizioni dei maestri del passato, gli presentarono un libro equivalente in forma e in peso a un volume di
un'enciclopedia. 

Non soddisfatto, l'imperatore fece loro tagliare la testa e convocò altri illustri filosofi. Essi ridussero le massime, e riuscirono a condensarle tutte in un volume tipo libro. 

Attraverso nuovi tentativi e il sacrificio di altri illustri cervelli, che seguivano la sorte delle teste in cui erano contenuti, l'imperatore riuscì a ottenere un libricino di pensieri tranquillanti, non più grande di una scatola di fiammiferi. 

Il sovrano stava quasi per dichiararsi soddisfatto, quando ecco, gli parlarono di un illustre pensatore che viveva in una remotissima città occidentale chiamata Salerno. Lo mandò presto a chiamare e questi, gli presentò una miniatura di libro, non più grande dell'unghia di un pollice, assicurandolo che dentro, avrebbe trovato l’esatta formula, della più celeste serenità.

L'imperatore aprì quel quasi invisibile contenitore, e su di un’unica pagina, aiutato da un interprete fornito di una robusta lente d’ingrandimento, riuscì a leggere queste magiche paroline:

<< Se la pace vuoi, fatti i fatti tuoi, e non interessarti mai, di quello che la gente pensa e dice di te! >>


.........................................................




venerdì 5 giugno 2020

COME NON PERDERE L’AMICA DEL CUORE!


Avere delle amiche, è sicuramente qualche cosa d’importante nella vita. Ci sono delle amicizie che durano da tanti anni e che si vorrebbe non finissero mai. Però nella vita possono capitare tante cose.

Per esempio cosa fare se due amiche provassero una sorta di attrazione per lo stesso ragazzo e nello stesso periodo? Quali regole sarebbe saggio seguire per non entrare in un contrasto fatale?

…………………………

Prima Regola:
Delle due, ha sempre la priorità quella che lo aveva ADOCCHIATO per prima.

.......................................


E se per una combinazione fatale avessero entrambe messo gli occhi sul soggetto nello stesso momento?

Seconda regola:
Se le due lo hanno concupito nello stesso momento, ha la priorità quella che è single da più tempo.



E se per caso entrambe fossero single da tantissimo tempo?

Terza regola:
Se dovesse verificarsi questa triste situazione, si tenterà un “Sereno” accordo, con la possibilità di fare intervenire un mediatore.

........................................

E se anche un Mediatore non riuscisse a mettere d’accordo le due aspiranti fidanzate?

Quarta regola:
Si potrebbe trovare una soluzione estrema. Mediante una donazione, (vestito, accessorio, prodotto di bellezza,) dalla parte acquistante il fidanzato, alla parte cedente. Insomma lasciare campo libero all'amica in cambio di qualcosa di materiale. 

........................................

Il concetto può apparire anche un tantino triviale, non si vuole certo dare l’idea di considerare l’uomo come un oggetto. In ogni caso, non in pubblico! Ma sarebbe più elegante fare questa cosa, o prendersi per i capelli e far finire un amicizia che dura da tanti anni e a cui si tiene tanto?

Comunque per poter gestire regole ed accordi, è fondamentale che il ragazzo non sappia che su di lui viene  fatta tale contrattazione! Ma questo qualsiasi donna già lo sa da sempre!

.....................................

giovedì 28 maggio 2020

INGRANDITELE LA CUCINA!


Bisogna ammettere che è così! Le donne sono svantaggiate! Sempre a correre, sempre lavori da fare. Casa, spesa, figli. E molte lavorano anche fuori casa.

E’ umanamente comprensibile che a volte alcune vanno in crisi e cominciano a lamentarsi, a dire che vengono sfruttate, e poi, può succedere anche che: " Cominciano a chiedere maggiore libertà! "

Come dovremmo reagire a questi segnali di insofferenza? Io dico che ci vuole maggiore comprensione. Bisogna cercare di capirle e venire incontro ai loro primordiali bisogni. 

Io, non è per vantarmi, ma a mia moglie faccio fare quello che vuole. La chiudo in casa e la lascio libera di creare. Ma da sempre... 

Ma cosa si potrebbe ancora fare? Vogliono più spazio, vogliono più libertà? 
INGRANDITELE  LA  CUCINA!



Specialmente se amano farlo, se gli piace, fatele cucinare! Un proverbio noto dice:
“ Moglie cucinera, pigliala per mugliera! “

Traduco per i nordici: << Moglie brava a cucinare, sposala subito! >>


E' poi chi è che non lo sa?
" La bellezza col tempo passa, ma la fame, no! "

Cucinare che cosa? E’ solo un suggerimento, ma se le provate, non ve ne pentirete!


        “ ORECCHIETTE AL  RADICCHIO E             GORGONZOLA “


Per informazioni sulla preparazione vi rimando al  solito grande Blog :


.........................................................................


giovedì 14 maggio 2020

ALZA LE TUE VELE_


Possiamo continuare a raccontarci che non siamo ancora pronti e che questo non è il momento giusto, e che quando arriverà la giusta motivazione finalmente riusciremo a realizzare i nostri progetti...

Alcuni stanno vivendo la loro vita come navi attraccate al porto con le vele ammainate.

Hanno paura di amare, perché qualcuno li ha fatto soffrire in passato. Hanno paura di affrontare anche un minimo sacrificio, perché è più facile trascorrere le giornate tra effimeri piaceri. Hanno paura di fallire, perché non sono disposti ad accettare il rischio di crescere.

Rimanere all'interno del loro “porto”, gli dà un’illusione di sicurezza. In fondo una tempesta in mare aperto potrebbe spezzarli e spazzarli via in una sola notte, mentre nelle loro acque stagnanti si sentono al sicuro.



Non siamo stati creati per stare fermi, la nostra natura è quella degli esploratori. Siamo navi che desiderano ardentemente il mare: accontentarci di una pozzanghera sarebbe uno spreco imperdonabile.

Non è più tempo di rimandare. Non è più tempo per rimandare.

Mettiamo da parte scuse e paure. Concentriamo le nostre energie e le nostre risorse su ciò che desideriamo davvero e alziamo le vele.

Ci attende un futuro meraviglioso_




domenica 10 maggio 2020

SORRISI IN QUARANTENA_


Nasce il gelato al gusto Facebook. Lo assaggi tu, e piace a qualcun altro.
………………………

 Romeo, mai una volta che mi porti al cinema.
– Giulietta, ma non esiste il cinema.
– Certo Romeo, quando voglio fare qualcosa io, non esiste mai!
………………………

Come disse il prete celebrando la messa su Facebook: « E adesso scambiatevi il segno del 'mi Piace' ».
………………………

Questa cosa che per prelevare i soldi al bancomat prima ce li devi mettere, deve finire.
………………………

Hanno scoperto che uomini e donne non possono essere amici. E adesso chi glielo dice a Facebook?



Ho fatto lo sgambetto a uno che faceva jogging. Perché io sono una che non lascia correre.
………………………

Non puoi dire a un uomo: « Cerca di capire». 
Una cosa alla volta. O cercano, o capiscono.
………………………

Per scatenare il panico nella casa del Grande Fratello VIP,  alla prossima edizione hanno deciso di fare entrare nella casa una decina di libri.
……………………...

Se vai a lavorare canticchiando felice, possono esserci solo tre spiegazioni:
Sei miliardario? Ti droghi? Sei uno dei sette nani?
……………………….

Se ti pesa dire che hai 40 anni, prova a dire che ne hai 39,99. Alla Lidl funziona.
……………………....

E se sei uno di quelli paranoici, quelli che si sentono sempre osservati e a cui non piace essere seguiti. Esci subito da Facebook!








     

domenica 26 aprile 2020

IL GIOVANOTTO E' STUDENTE CHE STUDIA, CHE SI DEVE PRENDERE UNA LAURA_


Se oggi i giovani non finiscono gli studi conseguendo una laurea faranno la fame in questo mondo? Saranno dei poveracci? Perderanno delle opportunità? Faranno una vita grama? Molti credono così. 

Questo pensiero è profondamente sbagliato alla luce della realtà in cui viviamo oggi. La laurea non garantisce un occupazione stabile, anzi le file dei disoccupati laureati s’ingrossano sempre di più.



Questo pensiero è sbagliato anche alla luce della storia. Guglielmo Marconi, che ha modificato la storia dell’umanità, non era neanche diplomato. Benedetto Croce, il filosofo di cui la nostra nazione è orgogliosa, intraprese studi universitari di giurisprudenza e di etica ma non li completò. Il sommo poeta Gabriele D’Annunzio non conseguì mai la laurea. Eugenio Montale, premio Nobel, era ragioniere. Salvatore Quasimodo, altro premio Nobel era un semplice perito tecnico. Grazia Deledda, premio Nobel anche lei, aveva solo la licenza media. Alberto Moravia s’era fermato alla quinta ginnasio e fu pure bocciato all’esame per diventare giornalista professionista (pare tuttavia che sapesse scrivere). Italo Svevo era perito contabile. Steve Jobs, fondatore della Apple, ha cambiato il mondo senza una laurea.

E poi c’è un grande problema. Molti quando arrivano a laurearsi, e si fanno una cornice, e ci mettono dentro il pezzo di carta dove è scritto DOTTOR…

Cambiano personalità. Ci credono veramente!

martedì 14 aprile 2020

SCAVIAMO PER TROVARE GEMME SPIRITUALI: ESODO 39-40


Nella lettura biblica di questa settimana quali gemme spirituali riguardo a Geova Dio, al ministero di campo o ad altro vi sono piaciute particolarmente?



Esodo 39:7b

 “ Proprio come Geova aveva comandato a Mosè…”


Noi dobbiamo fare nostra questa espressione:  “ Proprio come Geova aveva comandato! “ 

Ogni qualvolta facciamo qualcosa nella Congregazione di Dio, ogni volta che siamo chiamati a servirlo nelle varie fasi del sacro servizio.


………………………...................


Esodo 39:30

“ Infine fecero la lucente lamina, il santo segno di dedicazione, in oro puro; su di essa incisero, come si inciderebbe un sigillo, un’iscrizione: “La santità appartiene a Geova”


La santità appartiene a Geova. E quindi, di conseguenza, chi appartiene a Geova deve essere santo.

…………………………….....


Esodo 39:43

“ Quando esaminò tutto il loro lavoro, Mosè vide che l’avevano fatto proprio come Geova aveva comandato; allora Mosè li benedisse. “


Ogni giorno possiamo notare il lavoro che viene svolto dai fratelli nelle varie congregazioni in tutto il mondo.

Dobbiamo benedirli, nel senso di continuare a parlare bene di tutti. Sicuramente abbiamo dei nemici, ma non sono nelle congregazioni cristiane.




Esodo 40:9

“ A quel punto prenderai l’olio dell’unzione…”


A quel punto…

Geova ci dice non solo le cose che dobbiamo fare, ma anche quando dobbiamo farle. Se seguiamo le sue direttive non potremo mai sbagliare.


………………………..............


Esodo 40:13-14

 “ E devi vestire Aronne con le vesti sante e ungerlo e consacrarlo, e lui mi servirà in qualità di sacerdote. Dopodiché farai avvicinare i suoi figli e li vestirai con le tuniche…”


Ci voleva umiltà da parte di Mosè per vestire Aronne e i suoi figli?

Ci voleva umiltà da parte di Aronne e i suoi figli per farsi vestire da Mosè?

Certo non erano bambini. Ecco una qualità che non possiamo non avere se vogliamo sempre fare parte del popolo di Dio.





venerdì 10 aprile 2020

SCAVIAMO PER TROVARE GEMME SPIRITUALI: LEVITICO 4-5


Nella lettura biblica di questa settimana quali gemme spirituali riguardo a Geova Dio, al ministero di campo o ad altro vi sono piaciute particolarmente?




Levitico 4:1-2

Geova continuò a parlare a Mosè, dicendo: “Di’ agli israeliti: ‘Nel caso in cui qualcuno pecchi senza volerlo facendo una delle cose che Geova vieta di fare…”

Geova sa valutare quando pecchiamo volontariamente e quando pecchiamo involontariamente, ne terrà conto nel suo giudizio.


……………………...............


Levitico 4:3a

“ Se l’unto sacerdote pecca e reca così la colpa sul popolo…”

Tutti peccano, anche l’unto sacerdote peccava.

Quando abbiamo la responsabilità di valutare e giudicare i peccati altrui teniamone conto, anche noi siamo dei peccatori.


……………………….............


Levitico 4:23

“ O si rende conto di aver commesso un peccato violando un comandamento, deve portare come sua offerta un capretto sano, un maschio…”

A volte ci rendiamo conto di avere commesso un peccato, a volte no, e forse ce lo dicono gli altri. 

L’importante alla fine è riuscire a mettere le cose a posto come Geova comanda.




Levitico 5: 10 

“ Il sacerdote offrirà l’altro uccello come olocausto secondo la procedura stabilita; e farà espiazione per la persona, per il peccato che ha commesso, e questa sarà perdonata…”

Se ubbidiamo alla direttiva Teocratica e facciamo le cose come vuole Geova, possiamo essere sicuri che i nostri peccati ci saranno perdonati.


……………………….............


Levitico 5:17

“ Se qualcuno pecca facendo una delle cose che Geova vieta di fare, anche se lo fa senza accorgersene, è comunque colpevole e risponderà del suo errore…”

Quante volte abbiamo usato l’espressione:

<< Non l’ho fatto apposta…>>

Non è importante averlo fatto apposta o meno, dobbiamo pentirci ed essere perdonati da Geova Dio. 






SCAVIAMO PER TROVARE GEMME SPIRITUALI: LEVITICO 6-7

 Nella lettura biblica di questa settimana quali gemme spirituali riguardo a Geova Dio, al ministero di campo o ad altro vi sono piaciute particolarmente?




Levitico  6:2a

“ Se qualcuno pecca e agisce infedelmente verso Geova ingannando il prossimo…”

Si può ingannare il prossimo in tante maniere, e specialmente nel campo del lavoro i fedeli Testimoni di Geova vorranno prestare molta attenzione. 

Non è vero che oggi per portare avanti la propria famiglia bisogna per forza imbrogliare i propri clienti. E soprattutto questo non piace a Geova Dio.


……………………………………


Levitico  6:3a

 “ O se trova qualcosa che era stato smarrito e mente al riguardo…”

Cosa dobbiamo fare se troviamo denaro per strada? 

Dobbiamo restituire le cose trovate al legittimo proprietario se troviamo il nominativo e l’indirizzo, oppure alle forze dell’ordine. 

Comunque, ragionevolmente, se troviamo per strada qualche monetina di piccolo valore, chi andrebbe a casa di qualcuno per portargli pochi centesimi?

Anzi, un mio amico ortopedico sosteneva che abbassarsi per prendere a terra qualche monetina di poco valore, non ne vale proprio la pena. Rischiamo problemi alla schiena per niente?


……………………………………


Levitico  6:12

“ Il fuoco sull'altare sarà tenuto acceso. Non deve spegnersi…”

E anche in senso simbolico, non lasciamo mai che il fuoco del nostro zelo affievolisca.




Levitico 7:30

“ Porterà nelle sue mani il grasso insieme al petto come offerta fatta a Geova mediante il fuoco, e agiterà il petto avanti e indietro come offerta agitata davanti a Geova…”

 Le offerte agitate rappresentavano costante, continua presentazione dell’offerte davanti a Geova. 

Questo ci ricorda come dovrebbe essere il servizio che rendiamo a Dio. Costante e regolare.


........................................................


Levitico  7:32

“ Dei vostri sacrifici di comunione darete al sacerdote la coscia destra come porzione sacra…”

Perché la coscia destra? Perché non la sinistra?

Sicuramente i sacerdoti e chi portava i sacrifici, tante domande non se le facevano. Cercavano di ubbidire alla maniera in cui Geova aveva richiesto di fare le cose.

Questo è un rammemoratore prezioso anche per noi oggi. 

Ci è facile ubbidire quando comprendiamo i vantaggi di un comando di Dio.

La vera fede la mostriamo quando non comprendiamo una cosa che Geova ci richiede di fare, e comunque ubbidiamo.





giovedì 2 aprile 2020

ALLE DONNE NON PIACE IL CALCIO? 2


Alle Donne il Calcio, inteso come sport, e non come sostanza chimica, dovrebbe piacere parecchio! Ci sono innegabili vantaggi per loro, li ho già elencati in un altro post:

http://rideresalerno.blogspot.it/2013/09/alle-donne-non-piace-il-calcio.html

Ad alcune piace veramente, ma sono state scoperte e identificate alcune astute mentitrici da cui stare alla larga. Hanno la capacità di metterti in imbarazzo con gli amici e ti rovinano gli appuntamenti calcistici.



Arrivano i  Mondiali! Ecco che si ricordano all'improvviso di essere patriottiche. Cercano subito di imparare l’inno di Mameli. Fanno casino durante le partite. Sembrano diventate all'improvviso scatenate hooligans. I fidanzati e i mariti al loro confronto, diventano pacati spettatori di un pomeriggio tennistico a Wimbledon. Se la partita la guardi in un luogo pubblico, ti fanno provare estremo disagio per quanto si agitano e gridano…

Purtroppo, rimani letteralmente senza parole, quando a fine partita, quasi sempre verso la mezzora del secondo tempo, le senti gridare la più inquietante delle domande:
<< MA  I NOSTRI CHI  SONO?  >>





mercoledì 1 aprile 2020

LA DONNA CON IL PIU’ GRANDE FISICO DEL MONDO!


E questa era la Donna con il più grande Fisico del mondo.



Si sto parlando di Albert Einstein! Chissà quante volte avete sentito parlare della sua famosa Teoria sulla Relatività!

Tempo fa in televisione ci fu un ennesimo servizio su Einstein e sulla Relatività. Radunai tutte le mie facoltà intellettive e mi piazzai davanti al video fermamente deciso a capirci finalmente qualcosa. Ascoltai con attenzione. Niente da fare! 
Qualcosa la capisco ma mi sfugge sempre il significato del tutto. 



Sarà che a me, di questa Teoria della Relatività, non importa proprio niente. 

Secondo il mio modesto pensiero Einstein avrebbe potuto usare il suo tempo in maniera migliore. Ci avrebbe potuto dare la sua versione sul significato della vita. Farci sapere, secondo lui, noi chi siamo, da dove veniamo e dove andremo a finire. 

Io non so se Einstein è stato un Genio, non sono all'altezza di giudicarlo, ma una persona intelligentissima lo era di sicuro.

Quando scappò dalla Germania a motivo del suo essere Ebreo, in America gli chiesero di precisare sul modulo di entrata del paese a quale razza appartenesse. Lui scrisse semplicemente:
 “ RAZZA UMANA! ”

E' Meglio di così non avrebbe potuto proprio rispondere.

...................................

COSA CI IMPEDISCE DI VOLARE?


Un giorno un re portò al suo maestro falconiere due magnifici cuccioli di falco che gli erano stati regalati. Pieno di grandi aspettative ordinò all'uomo di addestrarli alla caccia.

Dopo qualche mese l’insegnante riconsegnò al re uno dei due falconi perfettamente ammaestrato spiegandogli, però, che il secondo non era adatto alla caccia e non riusciva a imparare. Dal giorno in cui gli era stato portato, infatti, non si era mai mosso dal ramo e non aveva mai cacciato. Tanto che il falconiere era costretto a sminuzzargli il cibo e a imboccarlo.

Il re chiamò tutti i guaritori del regno, ma nessuno riuscì a far volare quell'uccello. Il re era così arrabbiato che promulgò un editto col quale annunciava che avrebbe offerto una ricompensa a chiunque fosse stato in grado di fare volare quel falco.

Una settimana dopo, da una finestra delle sue stanze, il re vide finalmente quel falcone volare dolcemente sopra i giardini del suo palazzo.



<< Portatemi l’autore di questo miracolo! >> 

Con sua somma sorpresa, il giorno seguente gli portarono il vecchio contadino che lavorava nel suo orto.

<< Come hai fatto a farlo volare? Hai usato qualche tipo di magia? >>

Il contadino un poco intimorito rispose:
<< Non è stato difficile, Maestà. Ho soltanto tagliato il ramo dove era fermo, e l’uccello, per non cadere a terra ha spiccato il volo. >>

..................................................

E a noi cosa ci impedisce di volare? Dove è finito quel progetto che ci era tanto caro? E quell'obbiettivo che ci siamo prefissi di raggiungere da tempo? In quale cassetto sono finiti i nostri sogni?

Qual’è la prigione da cui non riusciamo ad uscire? Su quale ramo siamo rimasti fermi? Perché non riusciamo a tagliarlo? Abbiamo forse bisogno di aiuto?

giovedì 5 marzo 2020

SCAVIAMO PER TROVARE GEMME SPIRITUALI: LEVITICO 1-3

 

Nella lettura biblica di questa settimana quali gemme spirituali riguardo a Geova Dio, al ministero di campo o ad altro vi sono piaciute particolarmente?




Levitico 1:2a 

Parla agli israeliti e di’ loro: ‘Se uno di voi desidera offrire a Geova…”

Geova non obbligherà mai  nessuno a fare alcuna cosa per Lui, ma se desideriamo servirlo ci aiuterà a essergli fedeli.

…………………………………

Levitico  2:4a, 14a

“ Se presenti un’offerta di cereali che è stata cotta al forno, dev’essere di fior di farina…

‘” Se presenti a Geova l’offerta delle primizie dei cereali, devi presentare grano nuovo…

Fior di farina. Grano nuovo. 

Non possiamo servire Geova come piace a noi o negli scarti di tempo della nostra vita. I sacrifici che facciamo ci devono costare qualcosa, se no che sacrifici sono?

……………………………………

Levitico 2:11-12

“ Nessuna offerta di cereali che presentate a Geova dev’essere lievitata, perché non dovete far fumare né lievito madre né miele come offerta fatta a Geova mediante il fuoco. ‘Potete presentarli a Geova come offerta di primizie, ma non devono essere portati all'altare come odore gradito…”

 Perché il miele come offerta fatta mediante il fuoco‘ non era accettato da Geova? 

Il miele a cui si fa riferimento qui non poteva essere miele di api. Pur non essendo consentito come offerta fatta mediante il fuoco, era incluso fra le primizie del prodotto del campo. 

Evidentemente questo miele sgradito era il succo sciropposo di alcuni frutti. Dato che poteva fermentare, non era accettato come offerta sull'altare.




Levitico 3:5b

E’ un’offerta fatta mediante il fuoco, odore gradito a Geova…”. 

Quando facciamo le cose che Geova  comanda, sicuramente quello che facciamo sarà accettato e sarà  da Lui gradito.

…………………………………

Levitico  3:17b 

“ Non dovete assolutamente mangiare né grasso né sangue…”

Non mangiare sangue di nessun genere è stato sempre un divieto permanente che Geova ha imposto ai suoi adoratori.





lunedì 2 marzo 2020

I SOMMOZZATORI DI ČERNOBYL'_


Il 26 aprile 1986 i reattori della centrale nucleare di Černobyl' in Russia esplosero rilasciando una nube tossica di sostanze radioattive che si estese sull'intera Europa. Quasi 400.000 persone dovettero lasciare le loro case.

Dieci giorni dopo le prime esplosioni, si scoprì che il sistema di raffreddamento dell’impianto non aveva funzionato a dovere e che c’era una piscina piena d’acqua sotto il reattore estremamente radioattiva. 

Secondo gli scienziati, se non si fosse fatto qualcosa, una sostanza simile a lava avrebbe invaso le ultime barriere di sicurezza, facendo precipitare il reattore nella piscina e innescando una serie di esplosioni che avrebbero distrutto interamente molte città e nello stesso tempo avrebbe reso a lungo l’Europa inabitabile.

Tre dipendenti, Aleksej Ananenko, Valerij Bezpalov e Boris Baranov si fecero avanti: si offrirono volontari per tuffarsi nella piscina e far uscire l’acqua aprendo le valvole di sfogo.

Aleksej era l’unico a sapere dove si trovavano le valvole, Valerij era un soldato e un ingegnere dell’impianto e Boris un normale lavoratore che si era offerto di accompagnarli e tenere la torcia. Decisero di andare pur sapendo che i livelli di radiazione erano così alti che probabilmente sarebbero morti tutti e tre.



Misero le mute da immersione ed entrarono nella piscina. Nei giorni successivi drenarono quasi cinque milioni di litri d’acqua dall'impianto, evitando un disastro di proporzioni inimmaginabili.

Da quel giorno del 1986 il disastro di Černobyl' ha mietuto migliaia di vittime. Senza il coraggio e l’altruismo di questi tre sommozzatori quelle vittime sarebbero state milioni.

.................................

Avete mai sentito parlare di questi tre uomini straordinari? 

Questo è un mondo difficile da capire, è popolato di persone che passano le giornate a specchiarsi nella loro ignoranza. Provate in giro a chiedere i nomi dei calciatori di qualche importante squadra di calcio, provate a chiedere cosa è successo ieri nella casa del grande fratello VIP. Troverete tante persone competenti e informate sui fatti.

Provate a chiedere invece se Dio ha un nome, se si può conoscerlo meglio, qual'è il messaggio della Bibbia per l'umanità... Troverete una totale chiusura mentale. 

Per sopravvivere, per staccarsi dalla massa  bisogna essere degli eroi spirituali, dei veri uomini, delle super-donne. I normali non ce la possono fare, bisogna diventare persone speciali.  

Siamo contenti che Dio ci ha attirato alla verità e ci ha permesso di diventare persone speciali?

venerdì 21 febbraio 2020

SCAVIAMO PER TROVARE GEMME SPIRITUALI: ESODO 29-30

 Nella lettura biblica di questa settimana quali gemme spirituali riguardo a Geova Dio, al ministero di campo o ad altro vi sono piaciute particolarmente?




Esodo  29:28a

“ Spetteranno ad Aronne e ai suoi figli sulla base di una norma permanente che dovrà essere osservata dagli israeliti, perché è una porzione sacra…”  

Una porzione sacra per i sacerdoti…

L’espressione “porzione sacra viene anche tradotta “contribuzione”, e in parte veniva usata per il sostentamento dei sacerdoti.

Noi possiamo oggi mostrare generosità  verso chi ha deciso di spendere la sua vita nel servizio continuo.


……………………..................


Esodo 29:38a

“ Questo è ciò che offrirai sull’altare: ogni giorno…”

 Geova gradiva offerte giornaliere, un servizio continuo.

Anche noi vogliamo programmare attentamente il tempo che dedichiamo alla nostra adorazione, affinché non sia qualcosa di saltuario, occasionale, quando noi ne abbiamo la voglia e il tempo.




Esodo 29:45

 “ Risiederò in mezzo al popolo d’Israele e sarò il loro Dio…”

   Geova non è un Dio lontano. Vuole risiedere in mezzo a noi, nel nostro cuore e nella nostra mente.

Sentire di continuo la Sua presenza sarà per noi sempre una protezione.


……………………………............


Esodo 30:9

“ Non dovete offrire su di esso incenso non autorizzato né olocausti né offerte di cereali; e non dovete versarvi libagioni…”

Geova stabilisce cosa dobbiamo fare e cosa non dobbiamo fare affinché i nostri sacrifici siano a Lui accettevoli.


…………………………...........


Esodo 30:37

“ Non dovete preparare per uso personale un incenso che abbia questa composizione. Devi considerarlo qualcosa di santo che spetta a Geova. “

  L’offerta che rendiamo a Geova è esclusiva. Siamo in una riunione Biblica? Siamo nel servizio di campo?

E’ tempo dedicato a Geova. Non useremo il tempo che abbiamo deciso di dedicare a Geova per uso personale.





mercoledì 12 febbraio 2020

LA FOLLE CORSA (18)


Ma ad un certo punto della storia umana è successo qualcosa di strano. le grandi religioni ortodosse, tradizionali, hanno cominciato ad abbandonare il soggetto 'Fine del mondo', e ne hanno cominciato a parlare una miriade di  piccole organizzazioni e sette, anche nel tempo recente.
Per avvicinarci a qualche notizia dei nostri giorni, Sun Yung Moon capo della chiesa dell’unificazione, nel 1967’ predicava che la fine era imminente.
......................................

In Corea, per un certo periodo, è stata molto attiva la: “Missione per i giorni avvenire”.
Essa prevedeva la fine del mondo per la mezzanotte del ventotto ottobre 1992’.
<< Questa sera, durante l'ultima preghiera Dio mi ha chiamato, e mi ha detto che 116.000 persone presto ascenderanno al cielo. le tombe di tre milioni e 700.000 credenti morti stanno per  aprirsi verso il cielo. >> 
Questo affermava un esponente della ‘missione’ alla vigilia del ventotto ottobre.
 Comunque, quando arrivò il ventinove ottobre, nessuno era asceso al cielo e nessuna tomba si era aperta. Invece di essere rapiti improvvisamente in cielo, quei coreani videro spuntare un giorno come tutti gli altri.




Una religione nata in Ucraina chiamata: “grande fratellanza bianca”,  prediceva la fine del mondo per il quattordici novembre 1993’.
.....................................

Anche David Berg fondatore del movimento ‘Bambini di Dio’ era in attesa della fine nel 1993.
.....................................

Un anno dopo, Negli Stati Uniti D’America, Harold Camping, un evangelizzatore radiofonico, affermò in maniera convinta che la fine del mondo sarebbe venuta nel mese di settembre del 1994’!
.......................................

Diversi gruppi apocalittici, si sono accodati per aggiungere a queste altre ulteriori catastrofiche previsioni. Alcuni anni fa, lo ‘Star di Toronto’, parlò di un gruppo di cento cittadini, che aveva abbandonato la casa e gli agi della vita moderna, per prepararsi in una zona isolata all'imminente fine del mondo!
......................................... 

Non si è mai tanto atteso così fervidamente l’intervento di Dio sulla terra come nella nostra epoca.

giovedì 6 febbraio 2020

CE LA PUOI FARE ANCHE TU_


In un mondo giusto i genitori dovrebbero amare i figli, e i figli dovrebbero amare i genitori. 

In un mondo giusto se qualcuno guardandoti negli occhi e tenendoti la mano promette di amarti tutta la vita, poi dovrebbe farlo. Non dovrebbe tradirti. Non dovrebbe dirti che prima amava te, oggi ama un' altra persona.

In un mondo giusto un amico vero non penserebbe mai di pugnalarti alle spalle, approfittare di te ed esserti sleale.

Ma chi di noi non ha avuto qualche esperienza di questo genere. Chi non si è sentito talvolta tradito, abbandonato, umiliato.

Sarà per questo che quando abbiamo conosciuto Geova all'inizio eravamo tanto sospettosi?



<< Ama me. Non è possibile. Mi vuole bene, io non lo merito...>>

E poi vi siete accorti che era tutto vero. Avevate trovato quel genere di amore che dura per sempre. Per la prima volta nella vita vi siete sentiti importanti, preziosi, amati in una maniera piena e coinvolgente.

Oggi siete più che mai convinti che la profondità del Suo amore sarà sempre presente in voi. Insieme a Lui potete affrontare tutto. 

E' come quando eravate piccoli e siete andati la prima volta al mare. E voi avvicinandovi avevate timore di entrare in acqua, ma poi vi siete voltati e avete visto i vostri genitori che vi guardavano, e avete pensato: 


<< Ce la posso fare anche io... >>

LA FOLLE CORSA_ (19)

 

In nessuna epoca si è parlato tanto di fine del mondo come nei nostri giorni.

A parte le speranze apocalittiche di matrice religiosa le notizie sulla fine sono anche pervenute da altre fonti. 


.....................................


Il  1881 poteva essere l’anno giusto stando ai calcoli di alcuni studiosi sulle misure delle piramidi. 

Secondo il pediatra Elio Bianco nel 1960 il mondo sarebbe stato distrutto da un’arma segreta americana. 

Nel 1980 secondo l’astrologa Jeane Dixon una cometa avrebbe colpito la terra distruggendola.

Secondo il calendario e secondo interpretazioni moderne di iscrizioni e rilievi Maya la nostra era doveva terminare il 22 Dicembre 2012. 

Gli ecologisti estremi prevedono catastrofi atomiche, altri sono convinti che la fine, (o un nuovo inizio) sarà possibile per opera degli UFO. 

In tutta la Francia, una trentina di anni fa, furoreggiava l’ennesima ristampa delle predizioni di Nostradamus circa la fine del mondo. In pochi mesi ne furono vendute quasi 250.000 copie. Perché questa improvvisa ondata di interesse? Una delle predizioni di Nostradamus diceva che un papa sarebbe stato assassinato:  “Quando la rosa fiorirà”. 




Alcuni pensarono che questa predizione si era avverata nell’attentato alla vita di papa Giovanni Paolo II dopo che il partito socialista, simboleggiato dalla rosa era andato al potere in Francia. 

Nonostante il fallimento delle passate profezie, non sono solo i Testimoni di Geova che attendono un imminente intervento di Dio sulla terra, insieme a loro ne parlano quasi 500 milioni di protestanti pentecostali, molti protestanti conservatori e la maggioranza dei mussulmani sciti.  E da una indagine fatta In Italia si è scoperto che: il 10% dei cattolici praticanti è convinto che il giudizio divino arriverà prima della loro morte.

Intanto, anche a causa del Covid 19, la folle corsa continua_


lunedì 20 gennaio 2020

NON UCCIDERE_


Il comandamento: “Non uccidere” è interpretato in maniera decisamente libera dalle chiese americane.

 Una di queste la "Grace Baptist Church" nello stato di New York  ha messo in palio un fucile semiautomatico AR-15 in una pesca di beneficenza, peraltro organizzata durante un evento che festeggiava i cacciatori e i possessori di armi. 

Appare particolarmente blasfemo il fatto che come slogan del concorso sia stato usato un passaggio del Vangelo di Giovanni:
 “Vi do la mia pace [Giovanni, 14:27]”

Per quanto l’evento sia perfettamente legale non sono poche le polemiche che sono nate attorno alla lotteria, anche perché l’arma è dello stesso tipo di quella con cui vennero uccise 27 persone (di cui 20 bambini ) nel massacro della scuola elementare di Sandy Hook del 2012.



Naturalmente il pastore della chiesa ha difeso l’evento, ma le sue parole francamente gettano una luce non proprio limpida sulla cultura americana.

Ha affermato senza alcuna vergogna:
 “La nostra nazione è stata costruita con la Bibbia di Re Giacomo in una mano e la pistola nell'altra”.

 Ha anche detto, da emerito bugiardo, che è la Bibbia stessa che consiglia ai credenti di dotarsi di un’arma.

Un altro pastore di una comunità vicina ha dichiarato che lui non organizzerebbe mai una lotteria del genere, ma che comunque molte chiese della zona hanno fatto la stessa cosa, mettere in palio armi a eventi di vario tipo è molto comune.

Ha anche ribadito, udite, udite, che molti ecclesiastici sono possessori di un’arma.