Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

giovedì 17 dicembre 2015

GUERRE RELIGIOSE NEL MEDIOEVO!


Chi si ricorda il successo avuto alcuni anni fa dal libro: “ Io speriamo che me la cavo? “

Il testo conteneva alcuni temi redatti da ragazzini dell’hinterland Napoletano e  raccolti da un maestro elementare. Mi sono chiesto, chissà quanti testi del genere ci saranno ancora sul web e ne ho trovati alcuni.

Questo per dimostrare che il Genio non si nasconde solo in un paese o in una regione. Futuri cervelloni ne abbiamo a bizzeffe. speriamo che una volta cresciuti scappino da qualche parte.

…………………………

TEMA: GUERRE RELIGIOSE NEL MEDIOEVO!

Quando nel medioevo andava fatta una guerra ai mussulmani il Papa la chiamava: “Crociata!”
E nessuno poteva tirarsi indietro. 

Per non confondersi con gli infedeli bisognava vestirsi di bianco e rosso e farsi il segno della croce prima di partire. Lo scopo delle crociate era quello di riprendersi la sacra Sindone e il Santo Graal che Aladino teneva nascoste in Israele.



Le crociate furono delle battaglie che durarono molti secoli senza che vincesse nessuno. Maometto incoronava re chi uccideva più cristiani, e il Papa mandava in Paradiso chi massacrava più mussulmani.

In mezzo a tutte queste guerre ci stavano gli Israeliani che, siccome non c’entravano nulla, cominciarono la diaspora e se ne andarono a spasso per tutto il mondo.

Alla fine delle crociate, con milioni di morti sul terreno, il Papa scoprì che il Sacro Graal era sparito e la Sacra Sindone forse era un falso. Per salvare la faccia portò a Roma la lancia di Ogino e si proclamò imperatore.

…………………………

Il giovanotto diventerà  pure, forse nel lontano futuro, un piccolo Genio, ma è profondamente ignorante sui fatti storici. 

Ma davero, davero…

.....................................

Siamo Velocemente arrivati al terzo anno dalla nascita di questo Blog. Così ho pensato di riproporre gli articoli più letti di questo primo triennio.

Grazie per avere seguito e apprezzato. 


Tommy Guariglia

Posta un commento