Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

mercoledì 8 marzo 2017

LA SALERNO CHE FU’ (98)


Naturalmente io non ho vissuto l’età del fascismo e la conseguente guerra, ma mi sono informato molto sull'epoca. Quello che succedeva nella Salerno che fu all'epoca del Fascismo succedeva nell'Italia intera.

……………………………

Stranamente è in quel periodo che in Italia si è cominciato a parlare di villeggiatura. Si iniziava a parlarne da metà marzo:
 << Allora dove ve ne andate di bello quest’estate? >> 

Ma poi alla vigilia delle partenze, fiorivano le giustificazioni suggerite dal buon senso: 
<< Viviamo già in un posto di mare che i milanesi c’invidiano. I ragazzi sono affezionati alla loro spiaggia, chi li porta via? >> 
Oppure: << Siamo così fortunati noi che abitiamo sotto le Alpi! Dove si trova un’aria migliore di questa? Io a sera devo mettermi il golfino. >>

La geografia della penisola privilegiava la povertà. Tutti quelli che abitavano in prossimità della costa, dei laghi, delle colline e delle montagne, praticavano il pendolarismo quotidiano, in bicicletta o coi mezzi pubblici. 



Gli impiegati romani affittavano una cabina a Ostia per un mese, dormivano a casa e spendevano quattro lire di trenino. A mezzogiorno le rotonde degli stabilimenti balneari diventavano bivacchi a base di pietanze preparate la sera prima dalle mamme e conservate nei cestini da picnic. Essi contenevano, entro una specie di barattolo, due piatti d’alluminio, il bicchiere estraibile, un marchingegno snodabile con forchetta, coltello e cucchiaio.

Non si muovevano i contadini, non si allontanavano i paesani. Insomma la vera villeggiatura era una possibilità per pochi fortunati.

Può sembrare esagerato, ma io la prima volta che ho sentito parlare di villeggiatura avevo quasi 14 anni, venni a sapere che i miei cugini Napoletani, che io consideravo ricchi e fortunati, avevano affittato una casa sette giorni ad Ischia _

...................................

Per chi ama le storie della Salerno che fu:
http://rideresalerno.blogspot.it/2017/02/la-salerno-che-fu-97.html

Posta un commento