Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

venerdì 20 febbraio 2015

LAVORI IN CORSO: LO SCACCIA-VECCHI!


È abitudine, per le persone anziane, andarsi a piazzare in prossimità dei luoghi dove operai e manovali svolgono i propri lavori. Dall'altra parte agli operai non piace essere osservati quando si sudano il loro pane quotidiano.

A Corigliano Sannicola, un paese del Salento, è ancora ricordata una rissa, che ebbe luogo nel lontano 1975, fra gli operai di un cantiere edile e un gruppo di anziani del posto che si erano applicati del cemento a presa rapida alle suole delle scarpe, per impedire ai manovali di prelevarli di peso e di portarli altrove.

Quando i nerboruti operai scoprirono lo scriteriato stratagemma dei vecchi (e poi dicono che con l’età si diventa più saggi), stremati dalla fatica e dalla misera paga, sfogarono la propria rabbia contro gli anziani e alcuni di loro, nella baruffa, riportarono ferite di notevole entità. 



Esiste ancora una statua che raffigura l'episodio, realizzata apposta come monito per le future generazioni, affinché vi sia una maggior comprensione, sia da parte degli operai, che da parte dei vecchi guardoni, i quali dovrebbero rendersi conto quando è il momento di levare le tende, per tornare presso le proprie mura domestiche. 

Purtroppo gli anni passano ma le cose non cambiano: i vecchi continuano a sostare lungo i cantieri a criticare il lavoro altrui, e gli operai sono costretti a essere osservati come bestie in gabbia allo zoo. Per questo motivo, può essere di grande importanza, per il futuro, l’impiego di una figura professionale inedita, ma di inestimabile valore:


LO  SCACCIA-VECCHI!

Non si tratta solo di allontanare volgarmente l’anziano, come potrebbe fare un buttafuori qualsiasi, per trattare con il vecchio ci vuole pazienza e fine psicologia. La figura dello Scaccia-Vecchi deve possedere requisiti di grande abilità, in special modo nell'eloquio e, se sarà così abile da far arretrare gli anziani ben oltre i confini dei cantieri, convincendoli amorevolmente dell’importanza di stare a casa ad una certa età, vedrà che i suoi servigi verranno senza dubbio richiesti e ben retribuiti. 

Con calma e pazienza: perché quello che avvenne a Corigliano Sannicola nel 1975, non si debba più ripetere.

Posta un commento