Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

giovedì 26 febbraio 2015

TI PREGO! FAMMI TORNARE A CASA A PIEDI!


Ancora una volta si era lasciato convincere!

Eppure i medici lo avevano sconsigliato. Nessuno nella sua situazione si era mai rimesso in piedi. Non c’erano cure serie per risolvere il suo problema. A parer loro non c’era ne cura, ne miracolo possibile.

Qualcuno per sorridere una volta gli aveva detto:
<<  Perché non vai a Lourdes? >>

E Lui aveva pensato: << Cosa ho da perdere? >>

E questa era la sua sesta volta. Naturalmente ogni volta che tornava, era sempre meno convinto di poter ricevere il miracolo della guarigione.

Ma stavolta aveva sensazioni diverse. Non sapeva spiegarsi il perché, ma sentiva che qualcosa stava per succedere. Si sentiva pieno di energia, la giornata era splendida, un venticello quasi magico gli riempiva i polmoni e rinvigoriva il suo spirito.
Riuscì, con la sua consueta agilità nella guida della sua nuova, computerizzata sedia a rotelle elettrica, a mettersi tra le prime file, proprio di fronte alla grotta celeste; al suo fianco si ergeva un palo della luce. 
Guardarlo e pensarci fu un attimo:
<< O adesso o mai più! >>



Non era più in se! Era come spinto da una forza misteriosa. Con le braccia si avvinghiò al palo, lasciò la sedia dietro di se, e si rizzò in piedi. Era in preda ad un raptus di emozione mistica. Per un poco rimase con gli occhi chiusi, poi guardando dritto davanti a se proruppe in un grido che proveniva dal profondo del suo cuore:
<< Ti Imploro, fammi tornare a casa a piedi! >>

Dopo qualche istante con ancora più trasporto:
<< Guardami! Non voglio più stare su di una sedia a rotelle. Aiutami! Liberami da questo peso. >>

Ed effettivamente, incredibilmente, la sua preghiera venne pienamente esaudita. Se ne rese conto quando, voltandosi indietro, non trovò più niente, la sua super-tecnologica sedia a rotelle era misteriosamente scomparsa. 

Diciamo che in questo strano caso era successo un miracolo a metà, perché comunque in piedi non si manteneva, ma secondo il desiderio che aveva ardentemente espresso, era stato liberato dalla sedia a rotelle.

Ci pensò un poco e comprese chiaramente cosa era accaduto. In Francia, a Lourdes, di fronte alla grotta dei miracoli, si erano fatti la sua supertecnologica computerizzata sedia a rotelle! 

........................................



Posta un commento