Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

venerdì 24 gennaio 2014

DIVENTERAI PRESTO UNA SORELLA!


Dobbiamo sempre ricordarci lo scopo per cui andiamo alle Adunanze, adorare e lodare il nostro meraviglioso Creatore Geova. Quindi non ci vogliamo trattenere, sforziamoci di commentare e di contribuire alla crescita spirituale della Congregazione.

Non dovremmo mai pensare: “ E se sbaglio? “
Non stiamo facendo un esame.  

E poi, possiamo sbagliare noi:
http://rideresalerno.blogspot.it/2014/12/attenti-ai-commenti.html


Ma a volte sbagliano, o fanno delle piccole gaffe, anche i Conduttori:
http://rideresalerno.blogspot.com/2014/12/attenti-ai-conduttori.html



Ma uno degli episodi più divertenti che conosco per quanto riguarda i commenti alle adunanze, è questo:
Ci troviamo alla fine degli anni 70’, al tempo capitava ancora che si presentasse alle adunanze qualche hippy coi capelli lunghi. E quello che successe una domenica sera allo studio Torre di Guardia.



Era seduto in ultima fila. La Sala era una di quelle strette e lunghe, quindi effettivamente tra il conduttore Torre di Guardia e il capellone, c’era una distanza considerevole. Aggiungiamo anche che il Conduttore non aveva proprio la vista di un’aquila. Cosi quando fece la domanda del paragrafo e vide con la mano alzata questa persona seduta in ultima fila con i capelli  lunghissimi, la chiamò prontamente:
<< Sentiamo la Sorella in ultima fila? >>

Il povero hippy, sentendosi chiamare Sorella, sicuramente mai nessuno nella sua vita l’aveva chiamato in questa maniera, una volta preso il microfono subito esclamò:   
<< Io non sono una Sorella ! >>

Ecco che il Conduttore, volendosi dimostrare amorevole e fiducioso nel progresso futuro della persona, subito aggiunse:
<< Non ti preoccupare. Lo diventerai presto! >>

...................................................


Siamo Velocemente arrivati al Quarto anno dalla nascita di questo Blog. Così ho pensato, per i mesi estivi, di riproporre gli articoli che ritengo più interessanti e piacevoli da leggere di questo primo quadriennio.

Grazie per avere seguito e apprezzato.

Tommy Guariglia


Posta un commento