Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

martedì 28 gennaio 2014

I CAPELLI GRIGI…


Nella Congregazione Cristiana ci sono dei Fratelli avanti negli anni, che sono assolutamente straordinari. Io ho avuto la fortuna di conoscerne molti. Oggi vi voglio parlare di Leonzio. 

Quando l’ho conosciuto io, era già sulla settantina.
Veniva usato nella Congregazione come Servitore Di Ministero, ma tutti lo consideravano un Anziano. La salute era cagionevole. 

In gioventù aveva creduto nell'ideologia fascista, ed era rimasta l’impostazione. Diciamo che era un soldatino Teocratico.

Per farvi comprendere la tipologia: Una coppia di Fratelli che aveva fatto lo Studio Biblico con Lui, mi raccontò che arrivava sempre 10 minuti prima, si sedeva sulle scale e attendeva davanti alla porta con pazienza l’orario dell’incontro. 
Solo all'esatta scadenza dell’appuntamento bussava. La coppia dentro casa intanto spiava da dietro la porta, dall'occhio magico, quello che faceva Leonzio e ne apprezzava la puntualità.

Quante cose ho imparato da Leonzio! Non perdeva mai la pazienza! Ricordo che uscivo spesso con lui perché eravamo nello stesso Studio di Libro. Una volta trovammo un Signore che voleva impedirci di entrare in un condominio composto da diverse palazzine.  Io cercavo di ragionarci:
<<  Non vuoi farci parlare con te, ti da fastidio che entriamo nella tua palazzina, e va bene, facci bussare alle altre palazzine, sei il portiere tu? 
Io stavo quasi per bisticciarmi, meno male che c’era Leonzio.


Ogni qualvolta la salute gli permetteva di farlo, faceva il pioniere ausiliario. Specialmente d’inverno, le sue condizioni di salute peggioravano, eravamo in una congregazione a sud di Milano, il freddo era notevole.

Poi come parlava? Ti faceva morire. Sbagliava in maniera sistematica  le ultime parole. Le nostre conversazione erano più o meno così:
<< Tommasa, oggi ti porto a fare una visito ulteriora.  Poi alle 18,00 abbiamo una studie biblica. >>
<< Ci vediamo domana in comitive? Prendiamo un appuntamente per sabata?

Una volta mi raccontò di come aveva risolto una situazione con un fratello che, quando usciva con 
lui, interveniva sempre in ogni situazione e non lo faceva mai parlare. Ma questa ve la racconto un’altra volta.

Avete anche voi nella Congregazione dei Fratelli Anziani di età? 

Apprezzateli! Fategli  sentire  il vostro affetto.

Io, a casa, ho una ragazzina di 101 anni:
http://rideresalerno.blogspot.it/2014/12/la-carica-dei-101-anni.html

Posta un commento