Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

lunedì 28 novembre 2016

LA NAPOLI CHE FU’ (4)


Non si può parlare della Napoli che fu e trascurare i classici napoletani. Quelle canzoni immortali che hanno fatto conoscere Napoli e la sua storia al mondo.

Ebbene molte di esse hanno una loro storia. Non è bello poterla conoscere? Il classico di cui vi parlo oggi è:  “ Lo Guarracino! ”

Potete ascoltarla qui in una celebre interpretazione di Roberto Murolo:
https://www.youtube.com/watch?v=IpL9uCSE62c

E' una famosissima tarantella del 700' di autore anonimo. Molto probabilmente, vista la sua indiscutibile competenza sulla fauna marina, l’autore doveva essere un abile pescatore. 

Nel Testo della canzone  vengono citati, oltre 80 specie di animali marini, tutti presenti nei nostri fondali. La particolarità sta nel fatto che non tutti sono stati identificati. Eminenti studiosi di fauna marina e biologi marini si sono cimentati nel tentare di elencare e identificare tutte le specie citate nel testo della canzone. Nessuno finora c’è riuscito. 

E' la storia di un Guarracino (Coracino in italiano) che, ben vestito e preparato, si mette alla ricerca di una Sposa. Resterà folgorato dalla bellezza di una Sardella (Sardina) che canta affacciata al suo balcone. 



Il Guarracino  incaricherà la Bavosa (Vavosa) di fargli da tramite, tipo Mediatrice. E la Sarda arrossisce, sembra accettare la sua corte. 

Ma a rovinare tutto ci pensa una Patella (Vongola) che spiega all'Allitterato (il Tonno, ex fidanzato della Sarda) cosa sta succedendo. 

Inizia, a questo punto, una furibonda rissa nei fondali marini in cui interverranno amici e parenti dei contendenti, praticamente quasi ogni sorta di essere marino. 

Un vero Capolavoro!

Per chi ama le storie della Napoli che fu:
http://rideresalerno.blogspot.it/2016/11/la-napoli-che-fu-3.html

Posta un commento