Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

martedì 3 gennaio 2017

LA VITA DI CRISTO (49)


Ai nostri giorni in quasi tutte le Famiglie si vivono situazioni tese e rapporti difficili. Spesso sono gli Anziani  a fare pressione perché si risolvano dei contrasti tra parenti che a volte durano da tanto tempo. Molte situazioni vengono  ricomposte nei periodi festivi in cui le famiglie hanno in misura maggiore l'abitudine di riunirsi.

Il periodo che è ritenuto il più adatto per risolvere le controversie, è il periodo primaverile. Dalla festività della domenica delle palme in poi, si spinge affinché uno dei contendenti, normalmente il più giovane, si armi del rametto d’ulivo e si rechi a ricercare la Pace perduta con l’altro componente familiare.

Molto spesso si devono vincere resistenze radicate e, alcuni fanno i passi necessari per riappacificarsi di malavoglia, solo per non sentire più i vecchi.
E’ questa la Pace di cui parlava Gesù Cristo? La Pace una volta l’anno? Se in una famiglia due membri d'essa hanno la sfortuna di  litigare nel mese di maggio, per fare Pace devono attendere l’anno dopo?

Alcuni anni fa ci fu l’uscita sul mercato editoriale, di un libro che riportava alcuni temi svolti da alunni di una scuola elementare nella provincia di Napoli. Il titolo di questa pubblicazione era:
 “Io, speriamo che me la cavo”.

Uno dei temi svolti, riguardava la festa annuale delle Donne. L’alunna che aveva scritto quel tema, più o meno diceva così:
<< A me piace la festa delle Donne, però ieri ho visto una brutta scena che in questo giorno particolare non si dovrebbe vedere. Ho visto un uomo che picchiava una Donna. Un altro giorno avrebbe anche potuto picchiarla, ma non ieri! Non è giusto, ieri era la festa delle Donne…>>

Molti dimostrano di pensarla come questa bambina! Perseguono la Pace una volta all'anno! 

Anche durante le funzioni religiose c’è un momento dedicato alla Pace. 
“Scambiatevi il segno della Pace”, è comandato dall'altare ecclesiastico.



E i presenti si guardano intorno cercando di trovare qualcuno seduto vicino con cui scambiarsi una stretta di mano! Noi non siamo in lite con quella persona, spesso per noi è un perfetto sconosciuto, abbiamo qualche ragione particolare di scambiarci il segno della Pace?

Gli antichi Ebrei avevano il centro della loro adorazione a Gerusalemme e ivi si recavano regolarmente nel Tempio, per portare dei sacrifici. Cosa avrebbe fatto l’uomo amante della Pace, duemila anni fa, nel sentire le parole di Gesù:
 “Lascia il tuo dono davanti all'altare, e va via, prima fai Pace col tuo fratello, e poi, vieni a portare il sacrificio?”

Si sarebbe guardato intorno per cercare uno sconosciuto con cui fare Pace? Sicuramente no! Avrebbe invece fatto una sincera meditazione sulla sua vita. Una volta capito che c’era qualche situazione tesa da appianare, senz'altro, seguendo il consiglio di Gesù Cristo, l’avrebbe risolta andando a cercare la persona con cui era in lite! E’ difficile agire in questo modo? 

Sono ancora di monito per noi, le famose parole pronunciate alcuni decenni fa da Martin Luther King:
 << Abbiamo conquistato il cielo come gli uccelli e il mare come i pesci, ma dobbiamo imparare di nuovo, il semplice gesto di camminare sulla terra come fratelli. >>

Se provi particolare interesse per questi argomenti:
http://rideresalerno.blogspot.it/2016/12/e-se-cristo-tornasse-48.html

Posta un commento