Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

martedì 17 settembre 2013

LIBERIAMOCI DI BELEN! 2

Ho già cercato di spiegare perché è importante farlo:

http://rideresalerno.blogspot.it/2013/09/liberiamoci-di-belen.html

http://rideresalerno.blogspot.it/2013/10/liberiamoci-di-belen-3.html


Ma come possiamo realmente riuscirci? Non mi piace fare la figura di chi è bravo ad identificare un problema, ma non è capace mai di trovare una soluzione. Devo ancora perfezionare la cosa ma l’idea di base c’è. 

Si potrebbe tenere una manifestazione anti-Belen con cartelli e qualche bandiera. Inventare due o tre slogan. Invitare qualche radio e televisione locale. Non è importante il luogo dove si tiene il primo raduno di protesta.

In Italia esiste il fenomeno detto dell’emulazione. Basta che un pazzo butti una pietra giù da un cavalcavia. Dopo che la notizia viene diffusa dai media, tutti gli spostati, e credetemi, ce ne sono tanti, corrono anche loro a buttare pietre dai cavalcavia.

Un depresso cronico si suicida in auto col gas? 
Tutti quelli che soffrono di problemi mentali vanno di corsa nei ferramenta a comprarsi i tubi per emularne il gesto. 



Un pastore di pecore aveva prenotato una crociera per festeggiare i suoi primi 25 anni di matrimonio. La sera antecedente la partenza voleva andare a letto presto. La moglie invece lo portò a cena a casa dei genitori di lei. Mentre stavano andando via, solo per una combinazione fortuita, il suocero accese il televisore per le notizie della notte. Il pastore venne così a conoscenza di un incendio di natura dolosa, procurato durante la mattinata nei boschi della Sila. 
Ebbene quel pastore il giorno seguente annullò il viaggio e andò a comprarsi sette taniche di benzina!

E’ una cosa che non si può controllare. In Italia il fenomeno è inarrestabile. Funziona immancabilmente. Il giorno dopo la prima manifestazione contro Belen, per induzione, anche in altre zone si moltiplicherebbero le stesse iniziative. Tempo due settimane e il fenomeno diventerebbe di portata nazionale. 

Basterà questo per non essere più ammorbati dalle avventure amorose di questa donna? Non lo so! Ma intanto si inizia a fare qualcosa. Naturalmente questa è solo un idea. Se a qualcuno viene un idea migliore siamo qui, fateci sapere. L’importante è avere compreso l’esistenza del problema. 

Noi in Italia abbiamo bisogno di importare tante materie prime, energia elettrica, combustibili… 
Ma sicuramente di femmine ce ne abbiamo in abbondanza, perché non cerchiamo di migliorare l’esportazione delle nostre?

…………………………


Siamo Velocemente arrivati al Quarto anno dalla nascita di questo Blog. Così ho pensato, per i mesi estivi, di riproporre gli articoli che ritengo più interessanti e piacevoli da leggere di questo primo quadriennio.

Grazie per avere seguito e apprezzato.


Tommy Guariglia

Posta un commento