Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

venerdì 27 dicembre 2013

L’ ANNO CHE VERRA’ !


( Libero Commento A Briglia Sciolta. )

“ Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po'
e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò.
Da quando sei partito c'è una grossa novità,
l'anno vecchio è finito ormai, ma qualcosa ancora qui non va. “


E’ facile intravedere in questa prima strofa, la natura egoistica del Poeta che scrive per distrarsi lui, e non per sincero interesse verso gli altri. Era consuetudine al tempo in cui la lirica fu scritta, scrivere con più forza, con maggiore energia. Specialmente quando una Lettera doveva fare un lungo viaggio. Questo ci ricorda l’abitudine dei nostri Nonni che quando ricevevano  le telefonate dei figli dall'America, gridavano al telefono,  per paura di non essere sentiti, a causa della lontananza.

.....................................................................

“ Si esce poco la sera compreso quando è festa
e c'è chi ha messo dei sacchi di sabbia vicino alla finestra, e si sta senza parlare per intere settimane,
e a quelli che hanno niente da dire del tempo ne rimane. “

L’opera ha senz'altro un contenuto profetico. L’applicazione non può essere che per i nostri giorni. Infatti oggi  la gente esce poco di sera a causa della crisi economica. Inoltre i disastri ambientali. Per lo più dovuti alle piogge torrenziali, costringono molti a tenere i sacchi di sabbia vicino alla finestra. Si usa fare questo nelle case  molto vicine ai fiumi, in  caso di alluvione. La sabbia aiuta a tamponare l'acqua. 

<< Si sta senza  parlare per intere settimane! >>

Infatti, noi non abbiamo più neanche la forza di lamentarci!

................................................................


“ Ma la televisione ha detto che il nuovo anno
porterà una Trasformazione e tutti quanti stiamo già aspettando. Sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno, ogni Cristo scenderà dalla croce anche gli uccelli faranno ritorno. “


A questo punto il Sommo Poeta si scaglia contro i mezzi d’informazione, colpevoli a suo dire, di lanciare messaggi falsi e fuorvianti, vane speranze ed illusioni. 

<< Ci sarà una trasformazione...! >>
<< Sarà tre volte Natale...! >>



“ Ci sarà da mangiare e luce tutto l'anno, anche i muti potranno parlare, mentre i sordi già lo fanno. 
E si farà l'amore ognuno come gli va, anche i preti potranno sposarsi, ma soltanto a una certa età,
e senza grandi disturbi qualcuno sparirà, saranno forse i troppo furbi e i cretini di ogni età. “


E’ in questi versi che si riconosce la vera natura del Poeta,  la sua Visione morale. La sua Identità culturale. 

<< Si farà l’amore ognuno come gli va…>>     
<< Anche i Preti potranno sposarsi…>>

Sembra inoltre che il Poeta abbia partorito il Poema, in una sua visita alla periferia di Palermo, così si spiegherebbero i versi:
<< Senza grandi disturbi, qualcuno sparirà… >>

……………………………………

“Vedi caro amico cosa ti scrivo e ti dico e come sono contento di essere qui in questo momento,
vedi, vedi, vedi, vedi, vedi caro amico cosa si deve inventare per poterci ridere sopra, per continuare a sperare. E se quest'anno poi passasse in un istante,
vedi amico mio, come diventa importante che in questo istante ci sia anch'io.”


Alla fine comunque non può che prevalere la natura pessimista dell’Artista. Egli dice chiaramente, e non vuole essere frainteso in questo, di non avere alcuna fiducia nel futuro. Lo si capisce quando ammette di scrivere:
 “Per poterci ridere sopra. “

Il suo intento dice è:
 “Inventarsi qualcosa, per continuare a sperare.”

..................................................................

" L'anno che sta arrivando tra un anno passerà,
io mi sto preparando è questa la novità! "


Che dire! Il messaggio è forte! E la conclusione è meno ovvia di quello che sembra.  
<< L'anno che sta arrivando tra un anno passerà! >>

E’ una delle frasi più Ambigue dell’intera letteratura Italiana. Un giorno vedremo questa massima esposta nelle aule dei Tribunali al posto dell’ inutile:
   << La legge è uguale per Tutti! >>  
 Tanto si sa che non è vero!

Prepariamoci quindi, come fa del resto il Poeta, a queste grandi Novità!

Posta un commento