Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

martedì 9 giugno 2015

EXPO’; SECONDO GIORNO!



Siamo ritornati all’Expo il giorno dopo, questa volta di pomeriggio:
http://rideresalerno.blogspot.it/2015/06/expo-consigli-per-luso.html

Non eravamo riusciti a vedere il padiglione Italia.
E tutti a dirci che era il più bello, che era da vedere, due ore di fila non sono compatibili con il nostro modo di intendere la vita, però ci avevano assicurato che dopo le 19,00 la fila si assottigliava di parecchio. Così dalle 16,00 alle 19,00 ci siamo scatenati a vedere padiglioni che tutti consideravano secondari.


Non bisogna mai lasciarsi condizionare dal giudizio altrui, infatti abbiamo avuto delle sorprese. Mi sento di consigliarvi caldamente questi padiglioni: Angola-Israele-Colombia-Cile-Belgio-Thailandia-Corea-Malesia.


E poi siamo riusciti anche a vederlo questo padiglione Italia! Verso le 19,30 di sera, con soli 30 minuti di fila. Come succede per tutte le cose che sono molto attese, è stata una delusione completa. 
C’è qualcosa di interessante, stanze degli specchi, con tanti dispositivi multimediali, una stanza in cui era raffigurato come sarebbe stato il mondo senza l’Italia, un’altra stanza in cui si vedeva l’Italia regione per regione con il suo prodotto più rappresentativo, e di ognuno di essi c’era l’albero naturale che lo rappresentava. 
La mia opinione è che se dovete attendere ore, lasciate perdere l’Italia e guardate cose più interessanti. Mi aspettavo qualcosa di speciale, qualche video significativo, ma quasi niente.


Quando fa buio, se proprio volete assistere a qualcosa di bello, sedetevi intorno all'albero della vita e guardatevi i giochi d’acqua e di luce, con accompagnamento musicale.
Dopo l’Italia andando avanti nei percorsi c’erano altre nazioni fra cui la Germania, gli Stati Uniti, la Russia, e ancora altri, ma non c’era il tempo per visitarli. Insomma all’Expo’ bisognerebbe andare 4-5 volte per visitare tutto. 


Per questo può essere necessario partire già con le idee chiare su cosa andare e vedere.

Posta un commento