Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

venerdì 15 aprile 2016

LA SALERNO CHE FU! (68)


Negli anni 60' la Morale a Salerno era ancora molto sentita e, soprattutto nei luoghi di culto, esisteva una rigida e tacita regola che imponeva che le donne, possibilmente con il velo, stessero nella parte sinistra della navata, (davanti quelle sposate ed in fondo quelle nubili) e gli uomini nella parte destra della navata, (davanti quelli celibi e dietro gli sposati). 

Davanti alle porte delle chiese venivano esposti programmi televisivi o i film in programmazione nelle sale da vedere, e quelli da non vedere.

Nel 1970’ venne promulgata la legge di scioglimento del matrimonio. Nel maggio 1974 venne indetto il primo referendum abrogativo della moderna repubblica italiana, proprio nei confronti di questa legge. Favorevoli 
all'abrogazione i partiti della DC e del MSI
contrari tutti gli altri.



Fu un po’ complesso capire il meccanismo del voto, dato che chi voleva il divorzio doveva votare “NO” alla sua abrogazione, chi non lo voleva doveva invece votare “SI” !

I “NO” vinsero con larghissima maggioranza, e questo fu ritenuto il primo vero passo dell’Italietta verso una mentalità, che molti ritenevano, finalmente moderna ed europea. 

Chi non è vissuto all'epoca non può comprendere l’importanza che si diede a questa votazione e come questo abbia poi influito negli anni seguenti sulla società e sui costumi.

E le Donne, che sciocche non sono, anche quelle anoressiche o vegane, hanno compreso l’importanza di pretendere gli alimenti e il mantenimento dai mariti fedifraghi.

Che vuoi di più, ti togli dai piedi un essere ai tuoi occhi spregevole, e ti fai mantenere per tutta la vita.

Per chi ama le storie della Salerno che fu!
http://rideresalerno.blogspot.it/2016/04/la-salerno-che-fu-67.html

Posta un commento