Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

lunedì 20 novembre 2017

GLI ULTIMI FUOCHI_


Vi piacciono i Fuochi d'Artificio? 

Ma fateci caso: sono sempre alla fine di una festa, mai all'inizio. I Fuochi d'Artificio dovrebbero finire in bellezza qualche cosa, ma sono la cosa più triste del mondo, solo che molti non ci hanno mai pensato. 

Eppure basterebbe guardare i volti di chi li ammira esplodere in cielo per accorgersi che i primi sorrisi mentre lo spettacolo avanza, mutano in sguardi prima assorti, poi spesso tristi e malinconici. 

Nei Fuochi d’Artificio le persone intravedono l’esatta rappresentazione della loro vita, lo stupore da bambini, le illusioni di quando sono divenuti ragazzi, le speranze e le false certezze a cui da adulti si sono aggrappati disperatamente.

Tanto attesi, belli da vedere, ma poi così veloci nel passare, e cosa resta in fondo? Solo un poco di fumo.  Rappresentano la perfetta  parabola di una vita. Alla fine solo dello stupido fumo. 


Le avventure passate, i momenti importanti, quelli sciocchi, tutte le forze impiegate per ottenere un risultato che poi si è rivelato inutile, brevi attimi di felicità e tante, tante preoccupazioni. E poi per raggiungere cosa?

La perfetta metafora di una vita scorre in quei minuti, e il buio della notte  inghiotte tutto e tutti. 
E i tre rumorosi colpi finali che chiudono lo spettacolo pirotecnico fanno pensare alla fine di cosa? Una vita, più o meno significativa, che sta precipitando nell'oblio eterno.

Ecco perché quando guardano i Fuochi d'Artificio la maggioranza delle persone sono così tristi. 

Dopo avere aspettato tanto, non è possibile, e già finito tutto?

Certo per chi non conosce la Bibbia, per chi non sta servendo Dio, questa vita è proprio così!

Posta un commento