Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

mercoledì 11 giugno 2014

LA RICERCA DELLA FELICITA! (9)


Il Primo passo per tenere sotto controllo i sentimenti negativi è:  Identificarli!

Il Secondo passo è: Darsi da fare per correggerli.
Se, ad esempio stavate pensando:
 “ Non ne combino mai una giusta! ”, 
Sostituite questo pensiero con:
“ Sono come tutti gli altri; Molte cose le faccio bene, ma commetto anche degli errori ”.
Non aspettatevi di sentirvi meglio immediatamente per aver corretto il vostro modo di pensare, e non continuate a rimuginare la cosa. Limitatevi a fare questa affermazione e poi compite il passo successivo. 

Il Terzo passo è:
“ Fare in modo di scacciare dalla mente il pensiero molesto. “ 
Cercate di respingerlo con determinazione.  Anche se con un grande sforzo ci potete riuscire.

Vi aiuterà moltissimo compiere il Quarto passo:
 “ Concentratevi su qualcos’altro, qualcosa d’incoraggiante. “



Può esserci utile coltivare un senso di gratitudine, cercare nella nostra vita sempre motivi per essere grati: "Oggi sono Felice perché mi sono svegliato, sono vivo. "

L’atteggiamento è il pennello della mente, utile a colorare la nostra vita. Possiamo scegliere il colore che desideriamo, non facendo un dramma d’ogni cosa che ci capita. Ciò che ci rende infelici è l’interpretazione che diamo a quello che ci succede. Dipende insomma da una cattiva percezione delle cose. All’origine di tutte le emozioni negative, (collera, ansia, senso di colpa), ci sono convinzioni per la maggior parte false e irrealistiche. 
“ Non doveva succedere! ” “ Non me lo doveva fare! ”  “ Dovevo agire diversamente! ”
Affermazioni troppo assolute, esagerazioni della realtà. Dobbiamo invece essere tolleranti e realisti  pensando:
  “ E’ possibile che qualche volta mi sbagli! ”
“ Non è un dramma o una catastrofe questa cosa! ”

Ci può anche essere d’aiuto esprimere senza timore, desideri e sentimenti. La felicità passa anche attraverso l’espressione dei nostri sentimenti. Non aspettiamoci che gli altri indovinino i nostri pensieri, sentimenti e desideri. Esprimiamoli!
Ma senza lanciare ultimatum, fare ricatti, rinfacciare condotte. Parliamo con gli interessati, senza aspettarci  cambiamenti radicali.

Sono i nostri pensieri e non le circostanze della vita a renderci felici o infelici. Noi possiamo  controllare i nostri pensieri e dunque anche la nostra Felicità!



Leggi anche:
http://rideresalerno.blogspot.it/2014/05/la-ricerca-della-felicita-8.html
Posta un commento