Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

mercoledì 19 ottobre 2016

LA VITA DI CRISTO (46)


E’ molto pericoloso concepire la vita in modo puramente materialistico! 

L’uomo moderno con il suo millantato progresso e le sue presunte certezze, rassomiglia molto al viaggiatore di cui parlava ai suoi tempi, l’imperatore Romano Marco Aurelio. Questo viaggiatore camminava in fretta e senza mai fermarsi, ma aveva completamente dimenticato dove andasse. 

Come sarebbe considerato oggi Gesù Cristo con il suo semplice modello di vita? 
Pensate: Andava a cercare la gente per parlare loro della parola di Dio, La Bibbia! 



Ma riflettiamo anche su quel che proponeva come modello di vita, una volta dichiarò:
“Le volpi hanno tane e gli uccelli del cielo hanno dove posarsi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove adagiare la testa”. 

Infatti ad un certo punto della sua vita, non ebbe più neanche una sua dimora stabile, dormiva dove capitava, poteva essere  a casa di un discepolo o all'aperto. Era sostenuto economicamente ed aiutato mentre insegnava che quello che conta nella vita non è ciò che si possiede ma ciò che si è come essere umano. Incoraggiava a non lasciarsi prendere dal ritmo frenetico della vita, da cose tipo: Fare soldi, accumulare beni materiali, cercare di afferrare tutti i piaceri che la vita offre. 

Oggi, quello che conta per la gente, contrariamente a quanto tanti affermano con le parole è: Avere, non Essere. Al limite Apparire, almeno Sembrare. 

Gesù Cristo, oggi nella attuale società, sarebbe considerato e trattato come un miserabile, un accattone, un pazzo squilibrato!

.....................................

Per chi ama questo tipo di Argomenti:
http://rideresalerno.blogspot.it/2016/06/e-se-cristo-tornasse-45.html



Posta un commento