Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

lunedì 27 gennaio 2014

IL GIORNO DELLA MEMORIA!


Il Giorno della Memoria è una ricorrenza Internazionale che si celebra il 27 gennaio di ogni anno, come giornata in Commemorazione delle vittime del nazismo, dell'Olocausto, e in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati.

Non voglio scherzare su questa cosa, ci mancherebbe!

Suggerirei però di aggiungere un altro Giorno della Memoria da osservare nel Calendario Annuale, perché ormai le cose che succedono in Italia non possono più ritenersi casi isolati.



Basterebbe parlare dei bambini piccoli o degli animali domestici che regolarmente vengono dimenticati in auto. Spesso da queste dimenticanze sono derivate vere e proprie tragedie.
Altre notizie di cronaca recente?

Grosseto – Una Famiglia si è fermata per fare rifornimento a un Distributore, e non si è accorta che il figlio era sceso dal Camper per andare in bagno. I genitori sono ripartiti, e solo quando sono stati raggiunti da una pattuglia dei carabinieri, si sono resi conto di quello che era accaduto. Avevano dimenticato il bambino.

Lo so, state pensando, può succedere, il bambino stava nel Camper. Se stava in auto se ne sarebbero accorti. La pensate così? E allora come spiegate questa altra notizia? 


   “ Dimentica la Moglie all'Autogrill “

Una famiglia si era fermata per una breve sosta in una stazione di servizio. Mentre il marito faceva benzina, la moglie si allontanava dall'auto per recarsi alla toilette. Finito il rifornimento, l’uomo è ripartito, senza accorgersi dell’assenza della donna. La moglie abbandonata ha, prima atteso il ritorno del marito, poi si è rivolta al benzinaio per un aiuto, visto che era senza denaro né documenti. Sul posto è arrivata una pattuglia della polizia, che ha soccorso e rincuorato la signora accompagnandola negli uffici della Questura. Qui gli agenti hanno cercato di contattare il marito, ma l’uomo aveva il cellulare spento. Dopo sei ore ha finalmente risposto ed è tornato indietro a riprendere la moglie. Ha giustificato l’imperdonabile dimenticanza sostenendo di non essersi accorto della mancanza della moglie, perché questa viaggia, normalmente, sempre seduta sul sedile posteriore, insieme alla loro bambina. La consorte ha accettato le motivazioni del marito.

Noi non lo possiamo fare, Caro Marito Smemorato. Come hai fatto a non accorgerti che tua moglie non stava in auto? E’ possibile che una donna sia seduta sul sedile posteriore di un auto, per ben 6 ore, senza dire una parola? 

La Realtà è che le famiglie sono allo sbando! Tutto è iniziato col lasciare nelle aree di servizio qualche cane. Si è proseguito poi con l’abbandono di vecchietti  smemorati. Oggi tocca alle mogli e ai figli!

Cicerone ai suoi tempi, guardando quello che succedeva nell'antica Roma, diceva: “ O Tempora, O Mores! “   Che tempi! Che costumi!
Cosa direbbe Cicerone di quello che succede oggi?

Posta un commento