Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

lunedì 29 giugno 2015

DUE MANI SONO POCHE?


C’è chi la pensa in questo modo! Afferma che Dio avrebbe fatto un errore nella creazione dell’uomo. 

Scrisse qualcosa al riguardo anche Riccardo Pazzaglia qualche anno fa:
“ Non occorre essere un musicista per capire che cosa avrebbe potuto rendere, nel campo della musica, un pianista a più mani. Come avrebbe suonato le “ Polacche” di Chopin è facile da immaginare. Basta osservare un direttore d'orchestra per rendersi conto dell'immensa difficoltà che incontra, disponendo di due sole estremità superiori, nel dirigere i violini da una parte, gli ottoni dall'altra, lassù i piatti e timpani, là in fondo i violoncelli. 


Certo due mani soltanto erano insufficienti già nei primi millenni della storia dell'umanità. Se l'uomo delle caverne, anziché una, avesse impugnato contemporaneamente quattro o cinque clave, sarebbe più facilmente venuto a capo, nel senso di colpirli in testa, di tanti altri animali più feroci di lui che lo circondavano. Via via che scorrevano i secoli e l'uomo sviluppava sempre più la sua intelligenza e moltiplicava le sue scoperte e| invenzioni, le due sole mani divennero sempre più insufficienti. 

Per obiettività voglio esaminare anche i pochi casi negativi dell'avere più mani: maggiore difficoltà per le forze dell'ordine nel mettere le manette, più tempo per infilarsi i guanti, più tempo da impiegare per tagliarsi le unghie. Ma l'operazione potrebbe anche essere ridotta allo stesso tempo impiegato oggi, perché tutte le mani destre taglierebbero contemporaneamente le unghie delle mani sinistre e viceversa. “

Naturalmente Riccardo scherzava…


Posta un commento