Salerno di notte

Salerno di notte
SALERNO SENSACIONAL

venerdì 1 luglio 2016

ASPIRO O SOSPIRO?


Qualcuno scherzandoci sopra ha detto che i Servitori di Ministero aspirano, mentre gli Anziani di Congregazione sospirano. Questa cosa non è vera in assoluto, ma a volte può succedere.

…………………………

Alcuni anni fa ci arrivò  la disdetta del contratto di affitto nella casa in cui abitavamo. Avevamo un anno di tempo per lasciarla e trovarne un’altra. Io non ero molto preoccupato della cosa. Pensai, fra sei mesi inizio la ricerca.

Si sa questa è una delle differenze principali tra un Uomo e una Donna. Lui preferisce aspettare gli ultimi sei mesi, Lei il problema lo vuole risolvere subito. Questa differenza di vedute mi portò  a piccoli scontri e divergenze con mia Moglie.  Comunque si riuscì a trovare un accordo comune, ma a fatica, e dopo tante discussioni. 

Alcuni mesi dopo mi trovai per un periodo da solo in casa, Lei era fuori per questioni di salute della Madre. Avevamo da poco cambiato zona e una sera venni invitato da un Fratello della nuova Congregazione.

Il Fratello mi disse che con la Moglie stava attraversando un periodo di discussioni per la casa. Pensai subito alla strana coincidenza. Avevo avuto lo stesso problema solo qualche mese prima e adesso forse potevo essere di aiuto ad una coppia nella mia stessa identica situazione. 

Dopo cena i due cominciarono ad aprire l’argomento. E io cercai di confortarli con la  mia esperienza:
 << Quando si è in affitto è così, prima o poi ti richiedono la casa !“ >>

Mi rassicurarono. Non avevano questo tipo di problema e non erano in affitto. La casa dove abitavano era di loro proprietà.

<< E allora qual’ è il problema?  >> 

<< Il problema è che mia Moglie non vuole abitare più in questa casa, vicino a noi ci sono tutti i miei parenti, e lei si sente sempre osservata! >>

La cosa che mi venne subito in mente fu: 
<< E vendete la casa. E' vostra. Ne comprate un’altra lontana dai parenti! >>



Ma il Fratello non era di questo avviso. Vendere la casa e fare entrare una persona estranea nella proprietà di famiglia? Non si poteva fare, ma poi parlò di un’alternativa.

<< A questo punto, sono curioso, quale è questa alternativa? >>

E l’uomo continuò:
<<  Noi abbiamo un’altra casa!  >>

Sorpreso lo fermai subito:
<< Mi stai dicendo che voi avete due case di proprietà? E allora? >>

<< Si! Ma mia Moglie non vuole venire ad abitare neanche in questa seconda casa! Pensa Fratello, si tratta di una casa completamente ristrutturata, vista mare. >>

La cosa si stava facendo molto interessante:
<< Scusa Sorella, tu qui ti senti controllata, perché non vuoi andare ad abitare in questa casa ristrutturata vista mare? >>

E la Sorella arrabbiata:
<< Ma si trova su di una collina. Non abita nessuno intorno. Per trovare un negozio bisogna prendere l’auto e percorrere 5 Km. Ma mio Marito lo sa che non è questo il problema. Perché si potrebbe fare anche diversamente! >>

<< Adesso non mi potete lasciare così, non dormirei tutta la notte. Cosa significa che si potrebbe fare anche diversamente?  >>

E la Sorella aggiunse:
<< Anche io ho una casa di proprietà, ma mio Marito non vuole venire ad abitarci! >>

<< Ragazzi, aiutatemi a capire, voi avete tre case di proprietà? Me lo confermate? >>

E il Marito:
<< Si è così. Ma vedi se ti sembra giusta questa cosa. Lei non vuole abitare qui perché dice che gli danno fastidio i miei parenti, e io devo andare ad abitare nella sua casa, dove ci sono vicini tutti i suoi parenti? Non se ne parla proprio. >>

E io compresi finalmente il Problema. Mi ero bisticciato con mia Moglie perché eravamo in affitto, e non sapevamo come e cosa fare, adesso dovevo aiutare una coppia in crisi a causa di tre case di proprietà.

Qui non ci sarebbe da fare un bel Sospirone? 
Posta un commento